Il Ministero dell’Interno gestisce la base dati attraverso la collaborazione della Società SOGEI spa ed è il titolare del trattamento dei dati contenuti nell’ ANPR,  sotto i profili della conservazione, della comunicazione nonché dell'adozione delle relative misure di sicurezza.
Le nuove competenze si aggiungono a quelle svolte dallo stesso Ministero, attraverso la Direzione Centrale per i Servizi Demografici, in materia di anagrafe della popolazione residente e  anagrafe degli italiani residenti all'estero.
 In particolare, il Ministero dell’Interno:

  • verifica i presupposti e le condizioni di legittimità dell'accesso ai servizi da parte delle Pubbliche Amministrazioni e gli Enti che erogano pubblici servizi;
  • assicura l’erogazione dei servizi di ANPR, nel rispetto delle specifiche tecniche approvate dallo stesso Ministero.
  • definisce con l'Istituto nazionale di statistica, sentito il Garante per la protezione dei dati personali, gli standard e indicatori finalizzati a monitorare la qualità dei dati registrati nell'ANPR;

Con l’attuazione di ANPR, si modificano alcuni adempimenti anagrafici relativi alla gestione della popolazione residente; per citare soltanto i principali:

  • l’utilizzo di una base dati nazionale consentirà la certificazione dei dati di un cittadino in qualsiasi Comune;
  • il procedimento anagrafico di trasferimento di residenza da un Comune ad un altro sarà semplificato, in quanto la banca dati centralizzata consentirà ai Comuni interessati di disporre immediatamente dei dati necessari alla conclusione della registrazione anagrafica.

L’attuazione dell’Anagrafe Nazionale è un processo complesso che si attua attraverso un piano di graduale subentro, secondo il quale ciascun Comune trasferirà le proprie anagrafi in quella nazionale.